Parigi, itinerario alternativo e consigli


Parigi Itinerario Alternativo: chi è stato più volte a Parigi o non ha interesse a visitare il museo del Louvre e il classico Arc de Triomphe, può trovare ciò che cerca in questa pagina dedicata agli itinerari alternativi di Parigi. Vi proponiamo una serie di località da non perdere che, di solito, sono trascurate da Tour Operator, travel blogger e agenzie di viaggi. Il nostro itinerario alternativo di Parigi è stato stilato con l’aiuto di un caro amico che vive già da anni nella capitale francese.

Parigi itinerario alternativo

I Passages
I Passages parigini possono considerarsi la prima forma di galleria commercciale coperta. Risalgono alla fine del Settecento e sono caratterizzati da grandi strutture in ferro e vetro. In una galleria si trova il museo Grevin, il museo delle cere di Parigi. Da non perdere i Passage del cervo e il Passage Vvienne.

Tra giardini e vecchie cantine
A Sud della Senna è possibile ammirare il giardino di Bercy, non troppo lontano dalla stazione ferroviaria in cui arrivano i treni dall’Italia.  Nella zona è possibile “visitare” dei negozi tipici dove un tempo sorgevano le famose cantine dei vini francesi.

Il Favoloso Mondo di Amelie
Quanti di voi hanno visto il Favoloso mondo di Amelie? Beh, chi lo desidera può toccare con mano il ponte dal quale Amelie lanciava le pietre proprio a inizio film. Parliamo delle chiuse del Canal St Martin.

Passeggiata sul viadotto
Il viaduct des artes, un vecchio viadotto valorizzato e trasformato in una passeggiata degna di nota. Passeggiando lungo il viadotto si possono incontrare giardini pensili, botteghe di antiquari e botteghe di artigianato.

Tra catacombe e cimiteri monumentali
I musei meno conosciuti di Parigi: le catacombe, cimiteri monumentli, l’arena di Lutetia vicino Place Monge, il museo del sesso nei pressi del Mulin Rouge…

Per gli amanti della musica: Edith Piaf
Dal 20° arrondissement (è vero, questo quartiere lo trovate anche nel nostro itinerario di Parigi in 3 giorni dove vi consigliamo la zona più giovane), passeggiando lungo rue de Belleville (confine tra 19° e 20°), potete godere di diversi scorci di Parigi, unici e suggestivi. Camminando abbastanza sarà possibile imbattersi in una targa dedicata a Edith Piaf, è proprio in quella zona che nacque la celebre artista.

Altri nostri articoli correlati:

Pubblicato da Anna De Simone il 22 giugno 2014