Visitare Torino in un giorno


Visitare Torino in un giorno

Visitare Torino in un giorno non è una missione impossibile, con una buona organizzazione a priori si arriva nella città capoluogo del Piemonte prepararti e ci si può godere la sua aria nobile e allo stesso tempo simpatica, le sue strade e i suoi sapori.



Si chiama così, perché è letteralmente “ai piedi dei monti”, motivo per cui offre a chi vuole Visitare Torino in un giorno, un incantevole paesaggio collinare e alpino, sullo sfondo, con uno scorcio sull’Appennino Ligure. In inverno la vista è particolarmente suggestiva, con la neve che ricama i profili delle montagne, da osservare dal punto più alto, il Colle della Maddalena,

Visitare Torino in un giorno: come arrivare

Dovendo Visitare Torino in un giorno, meglio scegliere il modo più veloce per raggiungerla, tenendo conto dei mezzi che ciascuno di noi ha a disposizione. In auto, le autostrade sono molto comode, dalla Valle d’Aosta c’è l’A5, dalla Lombardia l’A4 o l’A21, dalla Francia l’A32 e dalla Liguria l’A6, in treno si scende alla stazione di Porta Nuova o di Porta Susa.

In aereo, invece, non c’è scelta, l’aeroporto è uno solo e da lì si raggiunge la città noleggiando un’auto o approfittando delle navette dirette in centro, visto il traffico, usare i mezzi pubblici è il modo migliore per non perdere tempo imbottigliati nei vialoni e sfruttando al meglio la nostra giornata sabauda.

Visitare Torino in un giorno

Visitare Torino in un giorno: la Mole Antonelliana

Per il panorama e per ciò che contiene, se non per la sua struttura architettonica, la Mole Antonelliana è una tappa inevitabile anche quando l’idea è quella di Visitare Torino in un giorno.

Dal 1889 svetta con i suoi 163 metri d’altezza, è il simbolo della città, la si raggiunge da Corso Duca degli Abruzzi e ospita il Museo Nazionale del Cinema, un paradiso per gli appassionati, un’esperienza unica – sensoriale, tattile, visiva ed uditiva – per tutti. Il panorama dalla guglia, è la ciliegina sulla torta, oltre che sulla Mole.

Visitare Torino in un giorno: le Regge Sabaude

Salutato il simbolo della città, possiamo immergerci nella sua storia andando in cerca delle residenze reali in giro per il centro. Dovendo sceglierne una, se vogliamo Visitare Torino in un giorno con un programma non monotematico, meglio optare per Palazzo Reale, in una omonima piazzetta vicino a Piazza Castello. E’ un omaggio alla magnificenza sabauda, un mix di stili architettonici e allo stesso tempo una importante testimonianza di ciò che è stata questa dinastia, basta visitarlo per comprenderlo, anche a distanza di secoli.

Proseguendo per le vie del centro possiamo visitare il Museo di Antropologia ed Etnografia ma se siamo di fretta, puntiamo sul Museo Egizio, tenendo conto che per visitarlo, ci vogliono due ore, ma non ci pentiremo. Se invece si preferisce stare all’aria aperta ammirando altri edifici storici della città, si può cercare il Teatro Regio, risalente al 1740, oppure lasciarsi incuriosire dalle tante vie, sia grandi sia piccole, sempre molto eleganti, che formano la pianta del capoluogo.

Chi collega Torino alle auto, non ha tutti i torti e se questa è la sua passione, non può scordare di visitare il Museo dell’Automobile, situato in Corso Unità d’Italia al numero 40.

Visitare Torino in un giorno

Visitare Torino in un giorno: torino sotterranea

Chi già la conosce, chi ‘ha già vista in cartolina e vuole Visitare Torino in un giorno in modo originale e indimenticabile, può dedicarsi ad una gita “al centro della terra” per scoprire cosa c’è al “piano di sotto”. Ci sono tour organizzati che propongono percorsi interessanti, a 15 metri di profondità, percorrendo gallerie del Settecento, visitando antiche cripte, le regie ghiacciaie di Porta Palazzo e gli infernotti dei palazzi barocchi.

Visitare Torino in un giorno: cosa fare di sera

Giunta la sera, non abbiamo finito di Visitare Torino in un giorno, manca la cena che in questa città vale da sola il viaggio. E’ nota la cultura eno-gastronomica della città che incanta con vini e sapori i turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Potendo in un giorno, cenare solo una volta, dobbiamo cercare di mirare alle specialità della tradizione torinese, agli agnolotti, ad esempio, preparati con ripieni di carne, oppure alla bagna cauda, un piatto con aglio, olio d’oliva ed acciughe salate, dove si intingono verdure di stagione. Possiamo anche dedicarci ad un risotto al barolo per poi terminare la nostra visita con un mix di dolci: baci di dama e torta al gianduia in primis.

Prima di rientrare, la sera non può mancare una camminata per digerire ma soprattutto per gustare la città che indossa con la sua consueta classe il suo vestito da sera, sobrio e brillante.

Visitare Torino in un giorno

Visitare Torino in un giorno: muoversi in bus

Il traffico c’è, a Torino, ed è il motivo per cui è meglio usare i mezzi pubblici. La metro sta cominciando a diventare capillare ed è la prima opzione da valutare visto che dobbiamo Visitare Torino in un giorno. Gli autobus sono però più comodi se vogliamo raggiungere mete più particolari o ancora fuori dalla rete della metropolitana automatica: collegano Collegno al Lingotto, il centro della città e le due stazioni ferroviarie.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Potrebbero interessarvi anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 24 novembre 2016