Seychelles, vaccinazioni e consigli


vaccinazioni seychelles

Seychelles, vaccinazioni e consigli ai viaggiatori. Norme di sicurezza ed elenco di vaccini consigliati e obbligatori per chi visita le Seychelles. Quando andare e come comportarsi.

Le Seychelle sono un arcipelago di 115 isole situato nell’Oceano Indiano, a nord del Madagascar e all’altezza del Kenya. Se la vostra visita alle Seychelles prevede una sosta sulla terra ferma, vi consigliamo di leggere i consigli per chi si reca in Africa disponibili al termine della presente pagina.

Seychelles vaccinazioni obbligatorie

Le uniche vaccinazioni obbligatorie per chi si reca alle Seuchelles sono dedicate esclusivamente ai viaggiatori che provengono dai Paesi in cui la Febbre Gialla è endemica. La vaccinazione obbligatoria contro la febbre gialla va fatta anche solo nel caso in cui il viaggiatore abbia fatto scalo in un paese in cui la febbre gialla è endemica, quindi Kenya, Etiopia…

Quali sono le zone in cui è endemica la Febbre gialla?
La febbre gialla è una malattia endemica delle zone situate  tra il 15° parallelo Nord e il 10° parallelo Sud in America e in Africa. Vale a dire nella zona centrale dell’Africa e nella zona settentrionale e centrale dell’America Latina.

Seychelles vaccinazioni consigliate

Più che di vaccinazioni consigliate, per viaggiare in piena sicurezza verso le Seychelles, si può parlare di profilassi antimalarica. Su molti portali di settore (anche autorevoli), si legge che per chi viaggia alle Seychelles non vi è rischio di contrarre la malaria perché la zanzare anofele non esiste. Questa informazione è piuttosto fuorviante: è vero che la malaria è assente ma a causa delle zanzare del genere Aedes è possibile contrarre la febbre dengue o la Chikungunya, quindi è fortemente consigliato seguire la profilassi antimalarica (eccetto per la parte che concerne le vaccinazioni).

Per la febbre Dengue non vi sono vaccinazioni davvero efficaci, inoltre la malattie è endemica delle Seychelles ma solo con un rischio minimo e concentrato in particolar modo durante la stagione delle piogge. Al contrario della Dengue Fever, che pur essendo endemica è piuttosto rara, la Chikungunya ha causato non pochi problemi in passato: un’epidemia è esplosa alle Seychelles tra il 2005 e il 2006, dopo il boom l’epidemia è stata contenuta e sono stati segnalati rari casi nel 2011. A oggi, nel 2016, non sono stati segnalati nuovi casi. La Chikungunya si contrae come la Dengue.

Vi consigliamo, dunque, di seguire le misure preventive contro le malattie trasmesse da puntura di zanzara, a tal proposito vi invitiamo a leggere in dettaglio l’articolo Profilassi antimalarica saltando il paragrafo dedicato ai farmaci antimalarici e alle vaccinazioni.

Tra le vaccinazioni consigliate figura quella contro la febbre gialla ma solo per i viaggiatori che provengono dai paesi africani, anche dove la malattia non è endemica. In questo caso si consiglia la vaccinazione e di munirsi di certificato per non correre il rischio di essere vaccinati in loco o di essere rigettati dall’Ufficio immigrazione.

Seychelles, quando andare

Quando andare alle Seychelles? E’ sempre il periodo giusto per visitare queste isole! Le temperature locali subiscono minime variazioni durante le stagioni e sono perfette tutto l’anno: si aggirano intorno ai 28-30 gradi.
Se le temperature sono costanti, è meno clemente il meteo con una stagione umida e una più secca, per evitare le piogge, il periodo migliore per visitare le Seychelles va da Maggio a Settembre. Altro fattore da considerare sono i venti, chi non ama gli sport acquatici (surf, vela, kite…) ma preferisce immersioni e snorkeling, dovrà evitare gli Alisei, i due venti che soffiano sulle isole. I periodi di calma sul fronte vento vanno da aprile e maggio e da ottobre a novembre, in questo periodo le acque sono calmissime e a prova di bambino.

Vaccinazioni per viaggi all’estero: l’Africa

Per ogni Paese del mondo sono indicate prescrizioni epidemiologiche e il tipo di profilassi da seguire (vaccinazioni comprese) prima del viaggio. Tra le mete estere più diffuso che richiedono specifiche vaccinazioni, citiamo Zanzibar e Madagascar. Per tutte le informazioni:

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbero interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 11 giugno 2016